09/04/13

Recensione de Il bacio di Jude di Davide Roma


Trama: La vita in un paese piccolo come Twindale, Massachusetts, può essere noiosa. Molto noiosa. Ma Jude Westwick, diciassette anni e un animo ribelle, ha trovato un modo tutto suo per evitare la monotonia della provincia: infrangere ogni regola. Ecco perché si diverte a fumare nel cortile della scuola proprio sotto il cartello "vietato fumare", e a fare a pugni nei corridoi solo per attirare l'attenzione di Emily, la biondina per cui si è preso una cotta colossale. Ed ecco perché il preside ha deciso di punirlo. Costringendo lui, e il suo migliore amico Big Head, a passare il sabato pomeriggio in biblioteca. Jude è furioso. Eppure, quel pomeriggio, la sua vita cambierà per sempre. Infatti, sfogliando i vecchi giornali dell'archivio, s'imbatte nella notizia di un efferato fatto di sangue, consumato quarant'anni prima, proprio nel sotterraneo della casa in cui abita con i genitori. Incuriosito, decide di cercare il passaggio per il sotterraneo e scopre così un segreto terrificante: una stanza chiusa a chiave da sempre, piena di misteriosi volumi vergati a mano. Volumi che parlano di lui. In quella stanza è sepolto l'intero destino di Jude. Un destino spaventoso, oscuro, crudele. Ma il destino è davvero ineluttabile? O c'è un modo per cambiare ciò che è già scritto? Grazie all'amore di Emily, e all'aiuto di Amber, una tormentata ragazza dai capelli rossi come il fuoco, Jude dovrà imparare a conoscere la sua vera natura e a dominarla. Compiendo così la scelta più difficile di tutte...




Questo è quanto ci giunge della quarta di copertina.
Il romanzo di Davide Roma è sicuramente discreto ed estremamente godibile. Si legge tutto d'un fiato e se ne rimane estasiati.
Mentre leggevo e , soprattutto, alla fine, ho notato le piccole grandi pecche.


La storia è, a mio dire, troppo lineare, prevedibile mentre la scoperta di Jude di essere l'ospitante del demone Shaitan è strabiliante. Neanche Bella Swan sarebbe rimasta tanto impassibile!  Lui accetta tutto normalmente ( e ironia non ce n'è; non c'è la scusante come in "Gli zombi non piangono") ed è rinfrancato dal fatto di non essere un robot o un alieno. Accetta senza battere troppo le ciglia e facendo il ragazzino in seguito che i suoi genitori sono praticamente semplici genitori adottivi e suo "padre" è il Sorvegliante ovvero colui che redige rapporti su Jude per la setta che venera Shaitan: Il Sentiero della Mano Sinistra. E si chiede se possa scegliere oppure no visto che il destino gli indica chiaramente che lui è il Male. Ma di Male io ce ne vedo poco. Jude è semplicemente il classico figo della scuola, messo in ombra dal bullo dell'istituto, che si prende una cotta per la bionda strafiga arrivata da poco. E di ribelle c'è poco: il suo curriculum scolastico.
Altra nota dolente è che serve la bionda per far iniziare a capire al ragazzo che Amber, l'amica di sempre, è cotta di lui e che lui non è del tutto indifferente. Sempre per caso lei è una Wiccan e potrebbe aiutarlo a ricevere le risposte che cerca alla  sua vera natura anche se non le dirà del tutto la verità.
Anche i personaggi sono classici. Il preside asservito al padre del bullo della scuola, l'amico nerd di Jude, Emily (la biondina appena arrivata) , la scostante e Wiccan Amber, i benpensanti genitori di Jude, gli appartententi al Sentiero della Mano Sinistra e i loro antagonisti, i Penitenti Bianchi.
Personalmente avrei strozzato Jude riguardo le sue questioni amorose. Ma posos perdonargli la "stupidità" visto che alla sua età (per alcuni tutta la vita!) gli ormoni soppiantano il cervello.

Per il resto la scrittura mi è piaciuta. Scorrevole, mai eccessivamente prolissa. Fresca.
Anche la teoria del complotto nel complotto "mi piace assai". Chiaramente non spiegherò di che si tratta per non rovinarvi la sorpresa! Però è un elemento, se non nuovo, intrigante e che fa venire voglia di leggere il seguito visto che il volume ha un finale che pretende un sequel.

Il difetto maggiore semmai non è la somma di queste, a mio dire imprecisioni, ma anche la speranza delusa dei lettori in una storia nuova ed innovativa cosi come sembrava promesso dalla trama. L'innovazione, mi pare anche un canone che si riproponeva l'autore, soprattutto narrando dal punto di vista del Male, Jude. Però questo obiettivo è stato poco centrato secondo me.
Non voglio che questa recensione venga recepita a mo di offesa. Il romanzo è uno splendido Young Adult perfetto per staccare da letture dure o difficili, divagare la mente e compiacersi delle congetture e della costruzione dei complotti. Sicuramente non è da buttare o demonizzare. Bisogna dargli una chance.


"Si era sempre visto dalla parte giusta.
Quando guardava un film, si rispecchiava nel protagonista, mai nell'antagonista. Nell'eroe, mai nel cattivo. Eppure tutto lasciava intendere che la sua natura fosse diversa. il Male era un destino inevitabile o una scelta?"

"Prima di conoscerti mi ero limitato a osservare la vita invece di viverla. Adesso sei la mia vita. Se avessi, anche solo per un istante, il sospetto di non poterti rivedere, preferirei morire."

"-Come di può credere ciecamente a qualcosa, senza averne mai avuto le prove?-"
":E' così che mi hanno cresciuto i miei genitori.-"
"-I genitori dovrebbero educare i figli a ragionare con la propria testa-, ribattè Jude."

PS. Scusate la mia assenza! Sono stata poco bene e sto recuperando man mano^^" Infatti il teaser tuesday della settimana salterà!
Nel frattempo comunico che "Colpita al cuore" è una rubrica che verrà eliminata. Come avrete notato non la pubblico da un pò e ultimamente ho preso l'abitudine di inserire spesso citazioni nelle recensioni benchè non commentate. Per cui la rubrica precedentemente citata NON esisterà più.

5 commenti:

  1. spero tu stia meglio presto e torni con i tuoi post...io questo ho deciso di non leggerlo..non è proprio il mio genere..ma non è che mi sono persa granchè:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dopo il weekend totally kio sto recuperando ma ho in arretrato mail, libri, riviste, lettere, lavori di casa e parecchie divergenze col piccolo che pare entrato a pieno ritmo nei devastanti e terribili 2 anni!!! Mi sento sommersa!;+p
      no no non hai perso nulla di tassativo! C é sicuramente di meglio ma trovarmelo la in libreria ha facilitato l.idea della lettura...come se non ne avessi!!! XD

      Elimina
    2. Biblioteca non libreria!

      Elimina
  2. Tranquilla!! riprenditi presto!!!
    Leggerò anche io questo libro, però darò la precedenza ad altri libri!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Many thanks^^
      Poi postami il tuo pensiero

      Elimina